«Le App educative non servono ma non sono dannose, meglio un libro»

Corriere della Seradi Caterina Belloni
La conclusione: i giochi educativi online non hanno i benefici sperati. Peccato, spiegano i ricercatori: perché si tratta di un’occasione sprecata. Nel senso che con i loro colori, suoni ed effetti visivi le app potrebbero davvero diventare uno stimolo. Nella maggior parte dei casi, invece, non succede.

Leggi tutto… «Le App educative non servono ma non sono dannose, meglio un libro»

Visite: 145

MoVeng, l’app che parla napoletano e risolve il problema della doppia fila

WIRED.itdi Marta Tripodi
Veng è una start-up napoletana che vuole risolvere una delle piaghe che più affliggono chi si sposta all’interno del centro città: le auto in sosta in doppia fila.
Ma c’è chi protesta perché incentiverebbe l’illegalità.
Leggi tutto… MoVeng, l’app che parla napoletano e risolve il problema della doppia fila

Visite: 57

Boom per ‘To be honest’, app anonima senza bulli

ANSA.itdi Redazione ANSA
‘Tbh’, che sta per “To be honest”, consente ad amici di comunicare senza rivelare completamente la propria identità e permette di scambiarsi solo complimenti. Insomma promuove sincerità e gioco, senza insulti. Una formula che pare funzionare visto che sarebbero già stati oltre 150 milioni i quiz scambiati, secondo quanto riportato dal Times.

Leggi tutto… Boom per ‘To be honest’, app anonima senza bulli

Visite: 44

App obbliga adolescenti a leggere gli sms dei genitori

ANSA.itdi Redazione ANSA
I figli che non rispondono a telefonate e messaggi rappresentano un’esperienza, tra apprensione e frustrazione, che accomuna molti genitori di adolescenti. Uno di questi, però, ha detto basta, e si è inventato un’app che semplicemente impedisce al figlio di ignorare i suoi tentativi di contatto.

Leggi tutto… App obbliga adolescenti a leggere gli sms dei genitori

Visite: 288