Se il cervello è «always on»

Il Sole 24 OreMa è possibile che l’essere “always on”, sempre bombardati da informazioni, sempre disponibili e raggiungibili, non abbia alcun effetto sul nostro cervello – che è plastico, e può modificare la propria circuitazione a seconda degli stimoli esterni? E questo cambiamento ci rende peggiori, migliori o diversi?

Nova24 Tech

In generale, svariati studi neuroscientifici evidenziano come gli utenti pesanti di media elettronici abbiano difficoltà a filtrare informazioni rilevanti e a focalizzarsi su un compito.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 311

 lunedì 28 Luglio - 2014
Tecnologia
,