Da settembre debutta l’insegnamento in lingua straniera

La StampaL’insegnamento avverrà secondo il metodo Clil, Content and Language Integrated Learning portando così a regime la riforma della scuola superiore che ha introdotto l’insegnamento di Discipline Non Linguistiche (Dnl) in lingua straniera.

La scelta della disciplina da insegnare con metodologia Clil è lasciata agli stessi istituti scolastici. L’obiettivo generale è comunque arrivare a coprire il 50% delle ore in tutti gli indirizzi anche se con un’applicazione graduale che tenga conto della situazione e delle necessità delle singole scuole. Per il Clil, le scuole potranno avvalersi di conversatori e assistenti linguistici e potranno prevedere un’organizzazione flessibile dell’insegnamento.

L’insegnamento della disciplina non linguistica sarà valutato anche durante l’esame di stato nell’ambito della terza prova scritta e della prova orale sulla base della programmazione del Consiglio di classe.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 338

 venerdì 1 Agosto - 2014
Scuola
, ,