Sponsor privati e merito, stop ai supplenti precari: ecco la riforma della scuola

la RepubblicaL’abolizione del precariato, anzi la “cura definitiva della piaga del precariato” calcificato da decenni di alchimie burocratiche. Eliminare il ricorso alle supplenze, “agente patogeno del sistema scolastico, batterio da estirpare”.

Valutare gli insegnanti per il merito e non solo per l’anzianità: introdurre anche scatti di reddito ma sulla base di una progressione della loro attività professionale.

Concentrarsi sulle scuole medie inferiori “che hanno davvero bisogno di cura”.

Leggi l’articolo integrale

la Repubblica

Visite: 463