Superiori, se sbagli scuola ci sono le “passerelle”

La StampaTre studenti su 10 confessano di vivere con ansia il momento della scelta delle Superiori. Un timore, quello degli studenti, che andrebbe tuttavia ridimensionato poiché esistono le cosiddette “passerelle” che danno la possibilità di cambiare scuola quando già si è alle superiori e senza perdere l’anno.

Mario Rusconi, vice presidente dell’Associazione nazionale presidi, spiega come funzionano. «Se si capisce l’errore prima della fine del primo quadrimestre, entro Gennaio insomma, è sufficiente – aggiunge – che il ragazzo sostenga un colloquio conoscitivo con il Consiglio d’Istituto della nuova scuola per poi attuare il passaggio, la passerella appunto».

Leggi l’articolo integrale

 

Visite: 428

 venerdì 23 Gennaio 2015
Scuola
, ,