Il pezzo della riforma della scuola di cui non si parla

il POSTSecondo Sofri, il governo proverà a separare più nettamente le carriere degli insegnanti “di ruolo” da quelli di sostengo, e fare specializzare questi ultimi a trattare con studenti affetti da particolari malattie o condizioni.

 (Lapresse)

In questo modo, secondo alcuni, l’insegnante di sostegno diventerebbe però una specie di balia dai compiti para-sanitari: cosa che creerebbe maggiori difficoltà nell’inserimento degli alunni interessati dal sostegno nelle attività regolari della classe e della scuola, contribuendo alla loro esclusione.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 722