Se la scuola ha paura di autonomia e merito

Il Sole 24 OreCi sono migliaia di insegnanti in Italia, forse la maggioranza, che vogliono una scuola che cominci finalmente a premiare i migliori docenti, che insegni quello che più serve a un ragazzo che dovrà trovare un buon lavoro, che faccia della qualità dell’istruzione, misurata attraverso una valutazione, la sua ragion d’essere.

C’è poi un blocco sindacale che guarda con diffidenza a tutto questo, che trasforma un diffuso – e più che legittimo – malcontento in un potere forte di conservazione e spirito di rivendicazione, che fa male alla scuola italiana e agli studenti che la abitano.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 812