Università, il ministro Poletti: «110 e lode a 28 anni non serve a un fico»

Corriere della Sera«Prendere 110 e lode a 28 anni non serve a un fico, è meglio prendere 97 a 21». «I nostri giovani – ha detto – arrivano al mercato del lavoro in gravissimo ritardo. Quasi tutti quelli che incontro mi dicono che si trovano a competere con ragazzi di altre nazioni che hanno sei anni meno di loro e fare la gara con chi ha sei anni di tempo in più diventa durissimo».

…  nostri licei durano cinque anni e nel mondo anglosassone, per dire, un anno di meno. E c’è che i nostri universitari stanno in aula cinque anni (3+2) per ottenere un titolo che ha lo stesso valore della laurea inglese (che si ottiene con tre anni di studio) o di quella americana (quattro anni). Ma c’è anche il fatto che le nostre università consentono di dilatare i tempi, a chi non si fa condizionare dalle rette e dall’inattività prolungata. Mentre in altri Paesi, chi non tiene il passo è costretto a lasciare gli studi.

Visite: 1263

 giovedì 26 Novembre 2015
Scuola
, , , ,