Quale ruolo per i docenti dell’organico potenziato

education 2.0di Luigi Berlinguer
Come possiamo evitare che chi lavora al potenziamento si disperda, che la sua professionalità si pieghi alle necessità di copertura oraria invece di implementare l’offerta didattica? Quale futuro per un piano dell’offerta formativa che deve barcamenarsi tra la necessità di attuare la flessibilità oraria, tra l’altro prevista dalla legge, e le 18 ore di docenza previste dal contratto?

Tenuto conto che non è prevista la compresenza dei docenti nelle ore di cattedra e che l’apertura pomeridiana delle scuole presenta in alcuni casi delle criticità di vario tipo, quale sarà il ruolo dei docenti a potenziamento dell’organico? E, soprattutto, in quale fascia oraria?

Quale ruolo per i docenti dell'organico potenziato

Tra l’altro credo che si debba sciogliere da ora il nodo del rapporto tra il tempo scuola dedicato all’apprendimento disciplinare e quello rivolto ad una più ampia integrazione dell’offerta formativa. Questo vale per l’organizzazione dell’apprendimento ma anche per l’intreccio di funzioni nell’attività docente.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 430