Un anno di buona scuola. Penalizzati il diritto e l’economia

WIRED.itdi Sara Moraca
È passato un anno dall’introduzione della Buona Scuola, che prevedeva – tra le altre modifiche del sistema scolastico – la valorizzazione delle materie giuridico-economiche, per creare un avvicinamento della scuola al mondo del lavoro e aiutare i ragazzi a essere adulti più consapevoli.

Foto: getty Image

A oggi, sono infatti diverse le scuole secondarie superiori in cui l’insegnamento di queste discipline non viene assicurato, se non grazie allo sporadico intervento di enti e associazioni terze. La riforma della Buona Scuola si riprometteva di rimediare a questa situazione, ma in un anno non molto è stato fatto. Non c’è traccia infatti della reintroduzione del diritto e dell’economia in tutti i bienni della scuole superiori, indicazione contenuta anche nella Raccomandazione del 18 dicembre 2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa. A oggi, l’Italia rimane l’unico Paese dell’UE che non ha recepito quella Raccomandazione.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 72