Il no ai compiti: i genitori non devono contraddire i prof davanti ai loro figli

Corriere della Seradi Paolo Conti (Corriere della Sera)
IL CASO DEL PADRE CHE NON HA FATTO FARE I COMPITI AL FIGLIO
Si rende conto che uno dei pilastri su cui si fonda l’istruzione pubblica è il patto tra genitori e insegnanti? Sono due agenzie sociali fondamentali, chiamate a concorrere allo stesso scopo: formare nuovi cittadini-figli consapevoli e autonomi.

Da domani, un qualsiasi bambino «protetto» dai genitori nei confronti dell’insegnante sarà autorizzato a ignorare ogni richiamo che arrivi da una cattedra, perché l’autorità genitoriale glielo ha consentito. È così se non farà i compiti durante l’anno scolastico.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 26