OpenOffice rischia di chiudere

La Stampadi Enrico Forzinetti
Per più di 15 anni è stato uno dei principali rivali gratuiti del pacchetto Microsoft Office per la suite di programmi da ufficio.
Ma ora il progetto alla base del software open source OpenOffice rischia di dover chiudere i battenti, secondo quanto ipotizzato in una discussione avviata da Dennis Hamilton, vicepresidente di Apache OpenOffice.

Troppe le persone che ormai si dedicano esclusivamente a un nuovo software open source, LibreOffice, creato nel 2011 da alcuni programmatori sulla base dei codici sorgente di OpenOffice.
Quest’ultimo ormai non viene aggiornato da ottobre 2015, mentre il nuovo concorrente gratuito ha totalizzato durante lo scorso anno ben 14 aggiornamenti.

Guardando ai numeri OpenOffice supera ancora LibreOffice. Quest’ultimo è utilizzato da circa 100 milioni di persone, mentre secondo le statistiche pubblicate OpenOffice ha superato i 160 milioni di download nel periodo tra maggio 2012 a fine 2015.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 199

 lunedì 5 Settembre - 2016
Tecnologia
, , ,