Scuola, quasi due scioperi al mese. «Sono 141 i sindacati dell’istruzione»

Corriere della Seradi Marco Galluzzo
E una dinamica spesso del tutto incontrollata: a indire uno sciopero nazionale può essere anche una piccola sigla sindacale, con rappresentanza pari ad uno zero virgola, ma gli effetti sono molto più vasti e in qualche modo lesivi del diritto allo studio di migliaia di studenti italiani delle scuole pubbliche elementari, medie e superiori.

Per legge infatti i presidi devono informare le famiglie e gli studenti, ma non possono comunicare in anticipo l’adesione, né chiederla ai professori, per evitare comportamenti antisindacali. Il risultato è uno stato di incertezza, anche per scioperi che hanno gradi adesione molto bassi, che si riverbera su migliaia di studenti: in molti casi ci sono i docenti, ma gli alunni sono in gran parte rimasti a casa, e tutta la classe finisce con il perdere un giorno di lezione.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 36

 martedì 29 Novembre 2016
Scuola
, ,