Il flop dei libri digitali a scuola, che cosa è andato storto

Agenda Digitaledi Maria Daniela Corallo, Animatrice digitale
Dall’introduzione delle LIM si erano create aspettative verso materiali didattici realmente digitali. Ma nella maggioranza dei casi il libro di testo digitale è costituito ancora da un file in formato pdf. Non un testo navigabile “nativo digitale” ma l’esposizione digitale del vecchio testo cartaceo

I libri di testo digitali dovrebbero, attraverso linguaggi multimediali grafico-testuali-audio, dare la possibilità di lavorare anche a distanza e quindi generare quel cambiamento atteso da anni: una scuola senza confini, in continuum e vicina alla realtà quotidiana degli studenti.

In questo senso la possibilità di rielaborazione del testo (da parte degli studenti e degli insegnanti) dovrebbe essere prevista tra i requisiti essenziali dei libri digitali.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 357