Lavoro e “vacanze” dei docenti: basta coi populismi, serve un programma di governo

La Tecnica della Scuoladi Anna Maria Bellesia
I primi a non essere affatto soddisfatti di stipendi uguali con carichi di lavoro diversi, e soprattutto di stipendi minimi con carichi di lavoro sempre maggiori, sono gli stessi docenti, che vorrebbero una quantificazione più realistica ed adeguata.

Il “bravo” docente non è certamente quello che presta servizio in più e gratis per “coscienza etica”! Il “bravo” docente è quello che in primo luogo si impegna nell’attività didattica in aula. Vogliamo una volta per tutte definire a livello nazionale qual è il profilo del “bravo” docente, cosa chiedergli, come riconoscere e premiare impegno e capacità?

Leggi l’articolo integrale

Visite: 375