Scuole paritarie verso il tracollo, la lettera ai politici per salvarle

Nessuna scuola sarà mai uguale all’altra: un preside più attivo, una segreteria più operosa, una biblioteca meglio fornita, un laboratorio ben attrezzato, insegnanti più preparati, fanno la differenza. Ma se nessuna scuola sarà mai uguale all’altra, tutte potranno migliorare attraverso la competizione.

Qual è la soluzione allora per superare questo gap senza scontri ideologici? Secondo suor Monia Alfieri, bisognerebbe introdurre «il costo standard di sostenibilità per allievo», una sorta di «portafoglio a disposizione dell’allievo» che permetta alle famiglie di scegliere liberamente quale scuola scegliere e come utilizzare questo bonus.

Certo, è evidente che l’applicazione piena richiederebbe una certa difficoltà da parte dello Stato nell’organizzare e gestire un sistema di istruzione che in questo modo diventerebbe «fluido» e cambierebbe spesso in base agli orientamenti delle famiglie.

Visite: 16