Scuola, scontro sull’uso dei cellulari in classe: per il ministro Bussetti, telefoni utili per la didattica

E’ scontro politico sull’uso dei cellulari a scuola.
Nel testo proposto alla Camera dal deputato leghista Massimiliano Capitanio si parla di “divieto, salvo casi particolari e specifici, di utilizzo del cellulare e di altri dispositivi elettronico-digitali nei luoghi e negli orari dell’attività didattica”.

L’ipotesi è che insegnanti e alunni debbano lasciare, quindi, i loro smartphone la mattina in presidenza e tornare a riprenderli a fine giornata. Per emergenze potranno rivolgersi, invece alla segreteria.
Ma il ministro Bussetti ha invece dichiarato: “Credo molto nel senso di responsabilita’ degli studenti e sull’uso consapevole dei cellulari ai fini di un migliore apprendimento. Condanno invece in maniera decisa l’uso per altri scopi non didattici”.

Scuola, scontro sull'uso dei cellulari in classe: per il ministro Bussetti, telefoni utili per la didattica

Visite: 310