Brescia, liceo classico ‘per ricchi e italiani’: in breve, l’immobilità sociale del nostro Paese

"Gli alunni provengono da un contesto sociale medio-alto che offre buone potenzialità di formazione culturale e ricchezza di stimoli. La presenza di studenti con cittadinanza non italiana è numericamente limitata. La scuola è da sempre considerata una delle scuole in cui si sono formate personalità in ambito sociale, culturale, politico ed economico e l'iscrizione dei figli alla scuola avviene anche per una volontà dei genitori di continuare la tradizione".

Brescia, liceo classico 'per ricchi e italiani'

L’estensore del documento, che è la carta d’identità di una scuola, esalta il fatto che siano ricchi gli studenti iscritti al liceo “Arnaldo”. Ricchi, non stranieri e appartenenti ad un élite che si tramanda da padre in figlio. Ecco: in poche parole l’immobilità sociale del nostro Paese.

Finché un liceo nel suo Piano dell’offerta formativa vanterà la presenza di ricchi e italiani, la catena non si spezzerà.

Visite: 328

 sabato 16 Novembre - 2019
Scuola
, , , ,