Scuola, ormai gli insegnanti hanno ridotto le pretese. Ma il rischio è di crescere ragazzi fragili

Le richieste sono diminuite. Anzi sono state quasi annullate. Sia per quanto riguarda la didattica che il comportamento. Nelle verifiche, sia scritte che orali, troppo spesso ci si accontenta di risposte prive di qualsiasi articolazione. Infarcite di “tipo” e di “cioè”. Sintatticamente sbagliate e con un lessico elementare.

Scuola, ormai gli insegnanti hanno ridotto le pretese. Ma il rischio è di crescere ragazzi fragili

Il comportamento? Un optional.

Il rischio non è solo di coltivare ragazzi disabituati alla riflessione e quindi ad avere un pensiero critico. Ma anche al rispetto delle più elementari regole dello stare insieme. Il rischio più grande è quello di allevarli alla fragilità. All’incapacità di affrontare le prove della scuola. Prodromiche a quelle della vita.

il_fatto_quotidiano

Visite: 667