SCUOLA: il modello Finlandia è applicabile in Italia?

Il sistema scolastico finlandese non prevede test. C’è solo un esame finale al termine della scuola superiore. Non ci sono graduatorie, confronti o competizioni tra studenti, scuole o regioni. Ogni istituto ha gli stessi obiettivi nazionali e attinge da educatori con una formazione universitaria alle spalle.

SCUOLA: il modello Finlandia è applicabile in Italia?

Questo significa che gli studenti finlandesi, che vivano in campagna o in città, hanno buone probabilità di ricevere un’istruzione di pari qualità.

La Finlandia oggi è così perché nel 1963 il parlamento prese una decisione coraggiosa: puntare sull’istruzione pubblica come fattore chiave della ripresa economica. Lo chiamarono “Il grande sogno della scuola finlandese”.
L’idea era molto semplice: ogni bambino aveva diritto a un’ottima scuola pubblica. Ciò che avevano capito in Finlandia era che per essere competitivi bisognava garantire a tutti un’istruzione di qualità.

Fioramonti faceva bene a guardare alla Finlandia ma lo avrebbe potuto fare fare solo tenendo conto della nostra realtà.

Ma i numeri del Paese nordico sono diversi dai nostri: stiamo parlando di 62mila docenti sparsi in 3500 scuole. Un numero così basso da potersi permettere una dura selezione superata solo dal 10% dei candidati che devono seguire corsi di specializzazione post laurea per l’insegnamento.
Le scuole sono così piccole che gli insegnanti conoscono i bambini uno a uno.

Focus Junior

Visite: 244

 mercoledì 8 Gennaio - 2020
Scuola
, , ,