Coronavirus, il sottosegretario De Cristofaro: «La scuola si fa in classe e bisogna tornarci, le lezioni online non possono sostituirla»

«Va bene l’innovazione ma ricordiamoci che la didattica tradizionale, ad esempio dal punto di vista della socialità, non può essere sostituita da quella a distanza. Le lezioni online le abbiamo fatte perché non avevamo alternative, meglio di niente. Cosa avremmo dovuto fare? Chiudere le scuole?»

Coronavirus, il sottosegretario De Cristofaro: «La scuola si fa in classe e bisogna tornarci, le lezioni online non possono sostituirla»

Infine lancia un’idea, quella di una maturità che sia un po’ in aula e un po’ online. «Pensavo, per gli esami orali, ad un alunno in classe, da solo, e un docente collegato da remoto», così da evitare che la maturità possa diventare una farsa tra suggeritori, foglietti nascosti e connessioni instabili.

Visite: 706

 giovedì 16 Aprile - 2020
Scuola
, , ,