Sulla scuola (a distanza) serve meno pigrizia intellettuale e più sagacia

Improvvisamente la scuola ha fatto un salto di anni. Bisogna continuare con più decisione su questa strada; certo, proprio rimettendo in questione il modello scuola, che ne ha molto bisogno.

Photo by Kelly Sikkema on Unsplash

I Tablet non aboliranno i libri; se mai ne renderanno l’uso più facile e più flessibile. I motori di ricerca, se usati con la guida di un insegnante intelligente, possono sviluppare lo spirito critico e la capacità di confrontare le idee, che dovrebbe essere il primo obiettivo di un apprendimento efficace. Il pericolo non sono Tablet e computer. Il pericolo, se mai, è che la pigrizia intellettuale ci faccia tornare indietro.

Visite: 175