Università, riapertura al 50% a settembre: le nuove linee guida.

Innanzitutto, per garantire il distanziamento sociale ed evitare assembramenti all’interno degli atenei, la capienza delle università sarà ridotta del 50% rispetto all’abituale afflusso di studenti.
Nelle linee guida, poi, è indicato l’obbligo di indossare la mascherina da quando si entra in università fino a quando si esce.

Università, riapertura al 50% a settembre: le nuove linee guida

Di conseguenza si ripartirà con aule a numero chiuso e didattica mista.
Per poter partecipare alle lezioni di persona, infatti, sarà necessario prenotarsi.
Chi non riuscirà a prenotarsi per le lezioni in aula dovrà seguire da casa con la didattica a distanza

Oltre a chi non riesce a prenotare le lezioni in presenza, la possibilità di seguire da casa è garantita anche agli studenti fuorisede e ai soggetti più fragili.

La febbre non verrà misurata presso gli atenei, ma in presenza di sintomi di infezione respiratoria acuta bisognerà rimanere a casa.
L’eventuale chiusura di un corso sarà valutata caso per caso.

Visite: 95