I siti sono responsabili per i commenti dei lettori

WIRED.itdi Simone Cosimi
La Cassazione ha stabilito che i gestori dei siti, anche quelli non professionali, sono responsabili dei commenti lasciati dai lettori-utenti. Anche di quelli non anonimi, dove dunque ci sarebbe una traccia di identificabilità.
Come molti osservatori hanno fatto notare, la decisione imprime l’ennesima svolta sul tema.

C’è un altro elemento non da poco. Molti siti integrano nei loro commenti in calce agli articoli anche i contenuti generati sui social network. Anche quel tipo di commenti, laddove pubblici e dunque agganciati a un contenuto, sono passibili di questo tipo di trattamento? Faccenda mica da poco. Un conto è controllare un flusso interno massiccio ma ancora gestibile, un altro la montagna di bile riversata da migliaia di utenti sui social network.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 54

 martedì 3 Gennaio - 2017
Tecnologia
, , ,