Spotted: cos’è e come cambia

Un modo di comunicare che impazza tra i giovani: si tratta di pagine su Facebook di università o scuole superiori che rivelano il gossip interno. Ma ora sta degenerando. E i migliori si allontanano

Ecco come funziona Spotted (per chi non lo sapesse).

Spotted significa letteralmente “adocchiato” o “avvistato”. L’amministratore apre la pagina Spotted (su Facebook) dedicata alla scuola.

Da lì i ragazzi possono inviare i loro segreti: commenti in genere su ragazzi dell’altro sesso e dichiarazioni. Ma anche critiche o segnalazioni di episodi, in genere, esilaranti.

Fonte: Panorama.it

Visite: 478

 venerdì 20 Settembre 2013
Tecnologia