Truccare il registro? Se è elettronico si può

Corriere della SeraIl software scelto da 1.300 scuole ha una falla: le credenziali dei prof viaggiano in chiaro, gli studenti possono rubarle

Questo vuol dire che nel momento del login, inserimento di username e password, le informazioni transitano senza alcun sistema di criptaggio.

All’alunno sono sufficienti pochi minuti, non più di tre, per modificare le impostazioni del browser (Internet Explorer, Chrome, Firefox, ecc) del professore.

Fonte: Corriere della Sera

 

Visite: 1573

 martedì 8 Ottobre - 2013
Scuola, Tecnologia