Eurispes, l’Italia investe solo 5 euro a studente

Corriere della SeraAd oggi, per introdurre le tecnologie digitali nelle classi della Penisola, sono stati stanziati 30 milioni di euro, vale a dire 5 euro a studente. Troppo poco, sostiene l’Istituto di ricerca.

Intanto, il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha in mente un approccio «pervasivo» alla tecnologia digitale. Che – dice – non deve diventare  una nuova materia di insegnamento, ma  «un mezzo di cui  devono avvalersi tutte le materie, come fu per il libro stampato sul quale si basò il sistema scolastico dell’Ottocento».

Leggi l’articolo integrale

Visite: 324

 venerdì 31 Gennaio 2014
Scuola, Tecnologia