Telegram, la chat supersicura che insidia WhatsApp

la RepubblicaCinque milioni di nuovi utenti in un giorno

L’app è infatti blindata: i messaggi sono criptati e possono essere programmati, un po’ come su Snapchat, in modo che si autodistruggano dopo un certo  lasso di tempo dalla lettura.

I server dell’app sono distribuiti nel mondo: questo significa più velocità, quindi tempi di consegna dei messaggi minimi, e massima sicurezza. Non bastassero queste rassicurazioni sotto il profilo della tutela della privacy, ci sono altre caratteristiche che rendono il programmino piuttosto appetibile. Per esempio l’organizzazione “cloud based” dei contenuti, cioè la possibilità di accedervi da qualsiasi dispositivo, anche da Pc.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 372

 martedì 25 Febbraio 2014
Tecnologia