Impariamo a fidarci degli insegnanti

Gli insegnanti sono già spesso consigliati, additati, indirizzati su cosa dovrebbero e non dovrebbero fare, questo anche da parte di persone che non sempre hanno competenze in merito.

HUFFPOST

Forse le cose potrebbero funzionare meglio se cominciassimo a fidarci di più di chi riveste un ruolo in cui crede, che si è sudato spesso dopo anni di formazione (formazione giustamente sempre in corso), dopo uno scorrere lentissimo su estenuanti graduatorie che comportavano un precariato faticoso, che avrebbe messo a dura prova qualunque entusiasmo.
Questo per dire: oggi chi decide di diventare insegnante lo fa perché ci crede davvero. Perché fortemente motivato.

CHICCODODIFC VIA GETTY IMAGES

Che poi esistano degli insegnanti pessimi, è vero: tutti noi genitori lo sappiamo. Ma sono una minoranza.

Non credo che esistano docenti sadici che si divertono di prassi a inondare i discenti di pagine da studiare per il solo gusto di complicare la vita ai ragazzi e, qualora esistessero, rientrerebbero in quella casistica di mele marce che insidia ogni categoria (medici, politici e altri ruoli).

Visite: 67

 domenica 16 Dicembre - 2018
Scuola
,