Nelle scuole le telecamere non bastano

In questa epoca di paura e rancore, la videosorveglianza viene indicata come lo strumento risolutivo per arginare gli episodi di violenza commessi nelle strutture. Ma non è così.

Si deve intervenire soprattutto prima, per prevenire lo stress emotivo di queste professioni ad alta densità di coinvolgimento umano, sostenere il personale nelle relazioni affettive con i soggetti fragili e nel lavoro svolto quotidianamente senza cedere a un’impostazione orwelliana o a una distorsione della relazione di cura che si deve basare, invece, sulla fiducia.

FREILA VIA GETTY IMAGES

Gli insegnanti, gli educatori, gli assistenti si sentono, spesso, molto soli di fronte al compito assai complesso che li attende e, sempre molto spesso, non viene adeguatamente riconosciuto il valore sociale della loro professione.
Partirei proprio da qui: dall’importanza di una preparazione relazionale ed emotiva adeguata per chi svolge professioni emotivamente usuranti attraverso un’attenzione costante allo stress lavoro correlato, che è ciò che determina le reazioni incontrollate che portano a commettere gravi reati.

FREILA VIA GETTY IMAGES

Visite: 65