Mappe concettuali e traduzioni, il browser diventa un alleato per la scuola

AlberoSi tratta di Mozilla Firefox che, grazie a una serie di componenti aggiuntivi (piccoli software in grado di modificare il comportamento e le caratteristiche del software in cui vengono installati), permette operazioni come la creazione di mappe concettuali (Pearltrees) e di calendari (ReminderFox), la traduzione in altre lingue (ImTranslator) o la selezione e archiviazione di parti e sezioni di pagine web (Memonic Web Clipper).

Le funzionalità, una volta installate, sono raggiungibili dalla pagina iniziale di Mozilla, creando una sorta di scrivania di lavoro virtuale in cui averle sempre a disposizione. Un sistema «orizzontale» che può risultare straniante per una mente analogica, ma probabilmente attraente per i nativi digitali.

Fonte: Corriere della Sera

Visite: 616

 giovedì 19 Settembre 2013
Scuola, Tecnologia