I videogame “ripetitivi” possono ritardare lo sviluppo dei bambini

la StampaLa ricerca condotta da Kate Highfield, dell’Istituto per la prima infanzia dell’università Macquarie di Sydney, mostra che l’85% delle app comprate per i bambini sono solo giochi di “comportamentismo”, che chiedono di ripetere un’azione o di ricordare semplici fatti. Tali compiti semplici e ripetitivi conducono a uno sviluppo neuronale di più basso livello.

Fonte: La Stampa

Visite: 334

 venerdì 4 Ottobre - 2013
Scuola, Tecnologia