Gli inventori dell’usb si sono pentiti

Un grande classico: si inserisce un qualsiasi dispositivo usb nella porta universale ma non entra così si ribalta il connettore e si scopre che il verso è completamente sbagliato allora si ritorna alla posizione originaria e, finalmente, si riesce nell’impresa.

Foto Pixabay

Che sia una chiavetta, un mouse, una qualsiasi periferica o adattatore, succede infatti a pochi eletti la fortuna di inserire alla cieca e al primo tentativo un connettore usb anche se si è indovinato il verso giusto.
Chi ha inventato il supporto fisico all’Universal Serial Bus lo sa bene e lo ha riconosciuto: “Non è così semplice come avrebbe dovuto“.

Già, ma perché sin dall’inizio non è stato creato un connettore e un ingresso che fossero completamente reversibili a prescindere dal lato di inserimento?

Per una questione di costi visto che sarebbe stato necessario il doppio dei circuiti e dei cavi. Dalle parti di Intel qualcuno aveva anche ponderato l’idea di un connettore semplicemente tondo, ma si era reputato ancora più scomodo da inserire.

Visite: 147

 mercoledì 26 Giugno 2019
Tecnologia
, ,