La scuola è sempre più cara: il diritto allo studio è a rischio?

Lo studio è un diritto e non può dipendere da fattori economici. La spesa per la scuola sta contribuendo a mettere in crisi le famiglie, e questo non è accettabile. Anche considerando che in Italia oggi sono 2,66 milioni (il 28,5%) i minori a rischio povertà ed esclusione sociale, secondo i dati 2022 Eurostat.

Le famiglie italiane si trovano a settembre a dover gestire le spese scolastiche, che per molti si riveleranno una stangata inaspettata: i costi del materiale scolastico, stanno registrando un aumento medio del 6,2% rispetto al 2022. Va annotato che il costo è annuale, ma va fronteggiato tutto nei primi due mesi, ovvero tra settembre e ottobre.

https://alleyoop.ilsole24ore.com/wp-content/uploads/sites/90/2023/08/pexels-oleksandr-p-12932686.jpg

A queste stime si possono aggiungere i costi per i device elettronici, i programmi e i dispositivi necessari per l’utilizzo didattico, strumenti ormai divenuti indispensabili per la partecipazione scolastica.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 59