Cos’è il wi-fi 7 e come funziona

Il wi-fi 7 è il nuovo standard wireless che promette velocità di trasferimento dati di picco di 46 Gbps. Tecnicamente è stato codificato come 802.11be (soprannominato Extremely High Throughput – EHT) e quindi molti produttori metteranno sulle confezioni le lettere “BE” in bella vista per agevolare la distinzione rispetto agli altri modelli.

https://media-assets.wired.it/photos/6543cf92dce433840fe07156/16:9/w_1920%2Cc_limit/cose%2520wifi%25207%2520router%2520smartphone.jpg

Le prestazioni promesse sono notevoli se si considera che il wi-fi 6e e il wi-fi 6 si fermano a 9,6 Gbps e il diffuso wi-fi 5 (802.11ac) non va oltre i 3,5 Gbps; ovviamente è retro-compatibile con i prodotti che supportano gli standard meno recenti.

Opera sulle stesse frequenze del wi-fi 6, quindi nelle tre bande 2,4 GHz, 5 GHz e 6 GHz, ma è in grado di raggiungere velocità nettamente superiori. Teoricamente si parla di 46 Gbps, anche se è più probabile che in condizioni reali si viaggerà a velocità inferiori.

Nello specifico il canale Wi-Fi viene diviso in allocazioni di frequenza più piccole denominate unità di risorse (RU) e in più le singole utenze connesse ne possono sfruttare un maggior numero rispetto al passato. In questo modo si attua un invio contemporaneo e in parallelo a più dispositivi e di conseguenza si ottiene un metodo di comunicazione flessibile e decentralizzato, sulla falsariga della rete mobile.

Vai all’articolo originale

Visite: 24

 mercoledì 10 Gennaio - 2024
Pillole 2.0, Tecnologia
, ,