Polizia e Censis: «Casi di cyberbullismo nella metà delle scuole»

Il MessaggeroIn metà delle scuole i presidi hanno dovuto affrontare episodi di cyberbullismo, nel 10% di sexting (l’invio di foto o video sessualmente espliciti) e nel 3% di adescamento online. E nel 51% dei casi si sono dovuti rivolgere per questo alle forze dell’ordine. Nonostante ciò i genitori tendono a sminuire il fenomeno, ritenendo il bullismo digitale poco più che uno scherzo tra ragazzi.

Il 39% delle scuole ha attuato alcune azioni specifiche contro il cyberbullismo previste dalle linee di orientamento del Ministero dell’istruzione e il 63% intende farlo nel corso di questo anno scolastico.

Leggi l’articolo integrale

Visite: 121